Sottopelle

Un sogno rubato, ingiustamente negato.

L’avevi aspettato, rincorso e faticosamente raggiunto.

Energico e vitale ti aveva donato il sorriso; un sorriso contagioso, specchio della tua anima felice.

Una trasformazione talmente repentina che agli occhi degli altri pareva ingiustificabile.

Vittima di un gioco crudele ti accorgi che il tuo arcobaleno ha perso i colori, liquefatti dalle lacrime versate.

Nessuno riesce più a raggiungerti, il vuoto ti ha invaso, alienandoti da tutto e da tutti.

Disteso sul letto osservi il soffitto, dando fuoriose occhiate al cellulare.

L’attesa, la speranza ti logorano.

Lo osservi con sguardo curioso, come se custodisse chissà quale segreto; contenitore di emozioni e di pensieri speri in un suo segno.

La tua felicità legata ad uno squillo. Il solo pensarci ti fa sorridere. Conscio dell’assurdità della situazione ti senti ridicolo.

Il destino beffardo, come a voler prenderti in giro, ti concede un attimo di illusione.

Il cellulare squilla.

Hai paura di staccare gli occhi dal soffitto, la scoperta di un’altra delusione ti spaventa, ma il desiderio è più forte, il bisogno di sapere che il sogno non è finito, che la tua realtà è l’arcobaleno che avevi intravisto e il sorriso dipinto sul tuo viso sono lì ad aspettarti, che ti aspettano filtrati da un piccolo mezzo fonico ti fanno vacillare.

La titubanza dura il tempo di pochi squilli e ti ritrovi a fissare il nome sul display ….

Annunci

~ di blogtano su 4 maggio 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: